La storia dell’A.I.A.C. non è di ieri, l’associazione venne costituita nell’anno 1975 da un gruppo di appassionati di motorismo storico, tutti personaggi di estremo prestigio nel nostro ambiente che si proponevano in via precipua, lo stimolo e lo sviluppo di studi e ricerche, anche sotto il profilo prettamente tecnico, sottesi alla conservazione del patrimonio presente nel nostro territorio. 

L’A.I.A.C. è divenuta membro F.I.V.A. sin dal 1978 ma dopo un periodo di intenso e fertile attivismo, ha subito un momento di involuzione per riattivarsi verso la fine degli anni novanta con il cambio del suo Direttivo. 

L’A.I.A.C. in questi anni è tornata a nuova linfa grazie all’intervento di un gruppo di appassionati, provenienti da varie ed importanti esperienze, che sta dando un notevole contributo per la sua organizzazione nel territorio al fine di potersi proporre nei termini più attuali e concreti possibile dinanzi ai tanti frequentatori del settore, dell’opinione pubblica in genere ed anche al mondo politico.

Una crescita che per alcuni versi appare incontrollabile e per questo merita la massima attenzione nell’interesse della nostra storia motoristica, innanzi tutto, ma anche di quelli che sono stati, sono ancora e dovranno restare i valori precipui che ci hanno attratto e fatto innamorare di questo mondo, che la nostra associazione intende salvaguardare e tramandare. 

Di tali tradizioni noi tutti siamo stati protagonisti ed oggi intendiamo tutelarle e trasmetterle ai nuovi adepti, nei loro più ingenui ed autentici significati. 

L’Associazione non si pone affatto da contraltare né con l’ASI né con altre analoghe associazioni presenti sul territorio nazionale. Ciascuna di queste nell’ambito delle proprie funzioni ed autonomie persegue fini meritevoli della più ampia considerazione e del conseguente adeguato sostegno; in questo ambito è disponibile a collaborare con tutti e svolgere un ruolo di rilievo nel perseguimento dei nostri ideali nei termini più ampi, scevri da animo competitivo verso chiunque ma nell’esclusivo interesse del motorismo storico.

Le attività sono la tenuta di un registro di marca dei veicoli iscritti, omologazione di veicolo di veicoli di particolare interesse, attività culturali per la diffusione del motorismo storico ed il suo proselitismo, organizzazione e disciplina di manifestazioni motoristiche-storiche sia culturali che agonistiche.

Vai all'inizio della pagina